Il Tunnel delle 4 Giornate di Napoli

AriaSaNa in collaborazione con Istituto Motori (IM-CNR), Istituto per le Scienze Atmosfera e del Clima (ISAC-CNR) ed Università di Napoli "Parthenope" il 25 e il 26 Marzo 2015 nella fascia oraria 08:00-20:00 ha svolto una campagna di monitoraggio della qualità dell’aria presso il Tunnel delle 4 Giornate di Napoli (località Fuorigrotta).

Il tunnel, a senso unico di marcia, congiunge via Salita della grotta con via Caio Duilio ed è lungo circa 600 metri senza curve al suo interno ed è in leggera pendenza positiva.

Lo scopo della campagna di misura è valutare il contributo del traffico veicolare alle concentrazioni in atmosfera di alcuni inquinanti di interesse (es: CO2, O3, NOx e PM10, IPA, organici volatili) ed in generale il grado di reattività dell’atmosfera urbana.

Per rispondere alle esigenze della campagna di acquisizione sono state predisposti due laboratori mobili, uno di proprietà IM e l'altro di ISAC. Durante i giorni della campagna di misure il laboratorio mobile ISAC è stato posizionato all'ingresso del tunnel e il laboratorio mobile IM all'uscita. In questo modo è possibile ottenere analisi e stime del bilancio di massa dei flussi che interessano la galleria.

Laboratorio mobile IM-CNR

Il laboratorio mobile di proprietà IM-CNR è stato allestito per effettuare le seguenti misure:

  • video-camera;
  • misura in continuo dei parametri micro-meteorologici;
  • anemometro ad ultrasuoni;
  • stazione meteorologica (T, P, U%);
  • misura della massa di particolato (PM10) a frequenza oraria;
  • misura in continuo del numero di particelle con sistema OPC-Grimm 1.109;
  • misura in continuo del numero di particelle nell'intervallo sub-micrometrico con impattatore multistadio Elpi;
  • misura in continuo di CO;
  • misura in continuo di CO2;
  • misura in continuo di ozono;
  • misura in continuo di ozono NO/NO2;

Sono stati usati anche campionatori a cartucce adsorbenti di tenax per la misura off-line del profilo giornaliero di emissione di sostanze volatili (BTEX, composti carbonilici). I filtri di particolato saranno anche utilizzati per la determinazione di IPA e metalli.

Ad integrazione della strumentazione IM, l'Università di Napoli "Parthenope" ha utilizzato un campionatore PM10 (Tecora). 

Laboratorio mobile ISAC-CNR

Il camper ISAC, nella sua configurazione di base dispone della seguente strumentazione:

  • contatori di traffico;
  • misura in continuo dei parametri micro-meteorologici;
  • anemometro ad ultrasuoni;
  • stazione meteorologica (T, P, U%);
  • misura della massa di particolato (PM10);
  • misura in continuo di ozono; 
  • misura in continuo di NOx;
  • misura in continuo del numero di particelle con sistema OPC-Grimm 1.108;
  • misura in continuo di CO2;
  • misura in continuo di CO/N2O.

Ad integrazione della strumentazione è stato usato un ceilometer per il profilo di back-scattering delle polveri nello strato atmosferico limite


Coordinatori delle Attività di ricerca: 

M.V. Prati1 , M.A. Costagliolae Vincenzo Magliulo2

[1] Istituto Motori - CNR-IM

[2] CNR-ISAFOM